Tornare indietro

Pubblicata sul “Corriere di Firenze”, 2004.

 

Tornare indietro

"Credimi, sono un disastro e il mio cuore è nero come la pece".
J. Fante, Chiedi alla polvere
 

- Salve vecchie case di periferia -,
diceva l'uomo ritornando verso sud.
Annusava la sera,
annusava i fiori,
annusava l'aria, là in cima,
e le palme velate di nerofumo;
i lampioni stradali,
le insegne multicolori,
le serrande abbassate.
Una sera di festa per il suo ritorno.
Una sera di festa per il suo naso.
E la costa, più lontana,
con l'odore di pesce fritto, di benzina
e pini. Prima ancora di vedere l'acqua azzurrina.

 

“Racconti italoamericani”,
L'Harmattan Italia, Torino 2007

Sezione: